Per diventare un Vincente devi essere il più grande “perdente” di tutti i tempi

Sì. Hai capito bene. Per diventare un vincente devi essere il più grande “perdente” di tutti i tempi.

In primo luogo perdente ci va tra virgolette, perchè a me personalmente fa schifo il concetto di vincitore/perdente in senso stretto. In secondo luogo perchè non puoi fallire per definizione, se non smetti di tentare.

Se ci sono due “contendenti” A e B e una ragazza sceglie A, B non perde proprio un bel niente. Non è neanche una scelta vera e propria. Succede. Punto. E per conquistare la ragazza non bisogna certo lottare e vincere. Bisogna essere il se stesso migliore possibile. Non basta? Vuol dire che non era destino. Punto. Nessuno ha vinto nessuno ha perso. Avanti il prossimo/la prossima.

Supponiamo tu voglia diventare un giocatore di Basket professionista e diventare bravissimo nei tiri da tre punti: be, preparati a perdere e fallire tantissime volte. Perchè più volte fallirai, più bravo diventerai. Devi fallire un numero esagerato di volte per diventare “il migliore” in un dato campo. Se la cosa t’interessa e se ne vale la pena naturalmente, non a prescindere.

Preparati un taccuino in cui scriverai la tua lista dei tentativi. IL TUO SCOPO E’ PERDERE MILLE VOLTE. Sì hai capito bene. Devi perdere 1000 volte cercando naturalmente di fare canestro. Quando arrivi a mille tiri sbagliati HAI VINTO. Naturalmente sul taccuino segnerai anche i canestri fatti. Quindi paradossalmente più tempo e sforzo impiegherai per perdere, più vincerai.

Idem se sei un venditore. Impara a perdere, perdere tantissimo. E a desensibilizzarti. E a migliorare i tuoi ingressi, ossia i tuoi tentativi. Sarai un sistema che migliora sempre di più. Più tentativi, più retroazioni, più uscite migliorate.

L'essere umano è come un sistema nella sua accezione matematica
L’essere umano è come un sistema nella sua accezione matematica: ingresso, uscita, retroazione a correzione dell’ingresso, e poi ancora uscita migliorata, e così via.

Non ci credi? Questa è pura matematica e quindi non applicabile alla mente umana?

Wikipedia. Definizione di RETE NEURALE.

“In molti organismi viventi pluricellulari sono presenti complesse organizzazioni di cellule nervose, con compiti di riconoscimento delle configurazioni assunte dall’ambiente esterno, memorizzazione e reazione agli stimoli provenienti dallo stesso. Il cervello umano rappresenta probabilmente il più mirabile frutto dell’evoluzione per le sue capacità di elaborare informazioni. Al fine di compiere tali operazioni, le reti biologiche si servono di un numero imponente di semplici elementi computazionali (neuroni) fittamente interconnessi in modo da variare la loro configurazione in risposta agli stimoli esterni: in questo senso può parlarsi di apprendimento ed i modelli artificiali cercano di catturare questo tratto distintivo della biologia.”

Quindi è l’informatica e la matematica che COPIANO LA BIOLOGIA e non è una forzatura al contrario. (O meglio la matematica è solo un modello implementativo funzionale alle altre discipline).

Ricordatelo sempre quando effettui tentativi.

Facciamo un esempio più terra terra. E scomoderò uno dei ricordi più belli che ho dell’adolescenza.

The Secret of Monkey Island
The Secret of Monkey Island: uno dei più avvincenti Adventure Games di tutti i tempi

Sai cosa sono gli Adventure Games? Giochi in cui devi risolvere enigmi per andare avanti, il tutto in una splendida storia che, “vivendola in prima persona”, ti entra nel cuore e ti dà emozioni come poche cose. Chi ci gioca o giocato sa perfettamente cosa voglio dire.

Ebbene capitava spessissimo che si rimaneva bloccati (all’epoca, anni ’90 e primi anni del nuovo Millennio) non c’erano soluzioni su internet e simili, non si poteva sbirciare a meno che non avevi amici e giornali di settore dove, in un numero ben specifico e quindi difficile da avere, c’era la soluzione della fattispecie. Quindi non avevi che armarti di santa pazienza e insistere. Quando eri bloccato, le provavi tutte, e non avanzavi. Quasi credevi: è inutile andare avanti e accendere il computer: sono bloccato. Eppure… al sottoscritto accadeva questa magia: mi fermavo qualche ora per disintossicare il cervello, avevo la tentazione di non accendere mai più il computer, lo riaccendevo magari il giorno dopo: MAGICAMENTE, ALMENO UN PASSO AVANTI, ERA MATEMATICAMENTE COMPIUTO. Praticamente sempre!

Guybrush Abissi
Il Capitano Guybrush Threepwood negli Abissi di Monkey Island

Abituati a non arrenderti mai quando vuoi qualcosa. Stacca un attimo. Riposati. Esci. Non pensare al “fallimento”. Ristorati mentalmente. E vai avanti imperterrito. Non sarai mai un fallito se non smetti di tentare.

Ti lascio con questa Poesia, non so chi sia l’autore, quel che so è che è a te dedicata.

EROE

C’è un eroe se guardi nel tuo cuore,
non devi aver paura di ciò che sei.
C’è una risposta se raggiungi la tua anima,
e il dolore che provi svanirà.

Allora arriverà un eroe
che ti darà la forza per continuare,
getta via le tue paure sai che puoi farcela.
Quando ti sembra che tutto è perduto
guarda dentro di te e sii forte,
così finalmente vedrai la verità,
vedrai che c’è un eroe in te.

La strada è lunga quando affronti il mondo da solo,
nessuno ti da una mano per tirarti su,
ma puoi trovare amore se cerchi dentro di te
ed il vuoto che senti sparirà.

Allora arriverà un eroe
che ti darà la forza per continuare,
getta via le tue paure sai che puoi farcela.
Quando ti sembra che tutto è perduto
guarda dentro di te e sii forte,
così finalmente vedrai la verità,
vedrai che c’è un eroe in te.

Il Signore sa che i sogni
sono difficili da realizzare,
però non consentire a nessuno
di strapparteli via.
Resisti, ci sarà un domani
e troverai la strada in tempo.

Allora arriverà un eroe
che ti darà la forza per continuare,
getta via le tue paure sai che puoi farcela.
Quando ti sembra che tutto è perduto
guarda dentro di te e sii forte,
così finalmente vedrai la verità,
vedrai che c’è un eroe in te,
che c’è un eroe in te.

Colonna Sonora dell’Articolo: Infinite Dreams – Iron Maiden

(Visited 5.383 times, 1 visits today)

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi