Cos’è la legge di attrazione e come funziona

La legge d’attrazione è una particolare legge che permette, ad una persona, di potersi concentrare sui propri obiettivi e ottenerli grazie a un desiderio fervido e al paradigma del chiedi, credi e ricevi. Qui la definizione data da wikipedia: “secondo la quale ogni essere umano può agire come un magnete in grado di attirare a sé tutte le situazioni e le cose materiali che pensa con sufficiente intensità secondo il principio riassunto dal motto “chiedi-credi-ricevi“.

attrazione

La legge che potenzia il proprio io interiore

La legge d’attrazione, per molte persone, risulta essere un elemento sconosciuto, quasi mistico, che non viene sfruttato al massimo.
Ma di cosa si tratta nello specifico?
Questa legge viene definita anche come il potenziamento del proprio io interiore: grazie ad essa è infatti possibile ottenere degli obiettivi che, in un primo momento, paiono essere non conseguibili.
Una promozione, un risultano importante, un oggetto e tanti altri aspetti: tutti questi, secondo la legge d’attrazione, costituiscono l’obiettivo per il quale, una persona, deve focalizzarsi e riuscire a sentirlo come se fosse già suo.
Questo è il concetto base della legge d’attrazione, che si basa sul desiderare una cosa talmente tanto da fare tutto quello che è possibile per poterla ottenere, attraendola appunto a se come se, chi la desidera, fosse un magnete.

Tra il dire ed il fare

Ovviamente, la legge d’attrazione non si basa solo sul pensare intensamente sul volere quel tipo d’obiettivo che rappresenta l’oggetto del proprio volere.
La suddetta legge si basa infatti su un punto fondamentale, che riguarda il focus, ovvero la capacità di concentrare tutti i propri pensieri su quel determinato obiettivo.
Il primo passo, che contraddistingue questa legge, consiste nello scegliere quale risulta essere l’obiettivo principale del proprio volere, ovvero quello che si vorrebbe raggiungere senza che vi possano essere delle complicazioni di ogni genere.
Si tratta quindi di effettuare una scelta mentale che permette di escludere tutti gli altri obiettivi secondari: bisogna pertanto essere in grado di compiere una selezione per poi focalizzarsi solo ed esclusivamente sul raggiungimento di quel traguardo, che rappresenta una conquista, una vittoria importante una volta che, esso, verrà ottenuto.

Massimo sforzo

Il massimo sforzo è un tipo di comportamento che, coi principi della legge d’attrazione, si sposa perfettamente.
Questo per il semplice fatto che, dopo aver usato il focus per individuare il miglior obiettivo che si vuole perseguire, bisogna iniziare ad agire per poterlo ottenere.
Si deve quindi pianificare un tipo di strategia che vada dritta al punto e che eviti delle complicazioni durante il cammino verso il raggiungimento dello stesso scopo che ci si era prefissati.
Ovviamente, anche in questa fase, il pensiero conta parecchio visto che, il cervello, deve essere in grado di calcolare il percorso migliore, gli sforzi che devono essere compiuti e le vie alternative da percorrere qualora, quell’obiettivo, sfugga leggermente di mano ad una persona.
E naturalmente, dopo aver pensato a tutti questi dettagli, il raggiungere i propri obiettivi comporta un livello d’impegno che deve essere massimo.
Ogni singola energia deve essere concentrata in quella determinata azione che si compie: la legge d’attrazione sostiene infatti che, un piccolo traguardo, rappresenta un passo importante per l’obiettivo che si vuole raggiungere.
Grazie a quest’equazione, la legge d’attrazione potrà essere applicata senza preoccupazioni ed errori vari.

Affermazioni ed ottimismo

Le affermazioni positive, relative al raggiungimento di un determinato obiettivo, devono essere unite all’ottimismo.
La legge d’attrazione non prevede infatti pensieri negativi, ma solo quelli positivi: il pensare “c’è la posso fare” si deve trasformare in “ci riesco”.
Il pensiero “dovrei fare” oppure diventa automaticamente “faccio”.
Quello che riguarda il “non ci posso riuscire” deve invece sparire dalla propria mente, lasciando spazio a quello opposto, ovvero “io ci riesco”, usando il tempo presente e non il futuro.
Con questo modo di fare si innesca il giusto meccanismo che porterà una persona al raggiungimento del proprio obiettivo e all’utilizzo corretto della legge d’attrazione, senza alcuna complicazione.

Ti consiglio la lettura dei seguenti articoli:

(Visited 643 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi