Come svegliarsi la mattina senza fatica: 5 metodi efficaci

Svegliarti carico di energia è la regola per poter affrontare al 100% gli impegni che ti aspettano durante l’ennesima lunga e faticosa giornata di lavoro o di studio. Eppure è decisamente più facile a dirsi che a farsi, soprattutto se non sei abituato ad uno stile di vita sano e rispettoso delle esigenze del tuo fisico e della tua mente. Se la mattina ti svegli col cervello intorpidito e senti che sei più stanco e stressato di quando sei andato a dormire, oppure se tendi ad entrare in letargo alzandoti dal letto a mezzogiorno inoltrato, probabilmente è il caso di cambiare abito mentale, proprio come cambieresti un pigiama sudato o troppo sporco. Vediamo dunque 5 metodi efficaci per svegliarti la mattina senza fatica.

svegliarsi-la-mattina

Evita di abbuffarti a cena

La prima regola aurea di un sonno calmo e ristoratore è la consistenza della cena: se ti abbuffi prima di andare a dormire, costringi il tuo stomaco ad un super-lavoro notturno di digestione, complicando la fase REM e trasformando la tua notte nel regno degli incubi. Questo significa che dormirai poco e male, suderai per via della digestione complicata e ti sveglierai gonfio, stanco e nervoso per via di una pancia che fa le bizze. In altre parole, non comincerai la nuova giornata nel migliore dei modi. Regola aurea: cene leggere e soprattutto consumate molte ore prima di andare a letto.

Vai a letto presto

Il secondo consiglio che ti permetterà di svegliarti la mattina senza fatica riguarda gli orari del tuo sonno: evita di fare tardi e concediti almeno 8 ore di dormita notturna. Questo non significa che dovrai andare a letto presto come le galline, ma cerca comunque di non superare le 23.00-23.30. Il tuo fisico e la tua mente, infatti, necessitano di un certo quantitativo di ore di sonno per rigenerarsi e per prepararti ad affrontare la giornata successiva: andando a letto a notte inoltrata, finirai per svegliarti a pranzo. O costringerai il tuo corpo a levatacce che hanno strascichi sulla tua efficienza e sulla tua salute.

Stai attento ai pisolini pomeridiani

Se c’è un elemento fondamentale per garantirti un riposo notturno efficace ed un risveglio carico di energia e preciso come un orologio svizzero, quello è l’attenzione ai pisolini pomeridiani. Evita dunque di crollare sul divano come un orso bruno in inverno, perché scombussolerai il tuo bio-ritmo e ti ritroverai ad affrontare la notte con gli occhi spalancati, con risvegli tardivi e drammatici. Questo, però, non significa che non potrai riposarti di pomeriggio: il consiglio è di fare come faceva Leonardo Da Vinci, ovvero concedendoti circa 15 di sonno ogni 4 ore. Il cosiddetto sonno polifasico, infatti, è uno dei modi migliori per riposarti di giorno e dormire bene la notte, svegliandoti la mattina riposato come un bimbo.

Fai sport, ma agli orari giusti

Fare sport è un ottimo sistema per far sfogare il tuo corpo, e per incentivarlo ad un sonno ristoratore e profondo. Sappi, però, che non tutti gli orari sono buoni per fare attività sportiva e godersi una notte di meritato riposo: attivandoti in tarda serata o, peggio ancora, dopo le 8 di sera, innaffierai il tuo corpo di adrenalina, e ti risulterà praticamente impossibile chiudere gli occhi ed addormentarti. Il consiglio, dunque, è di fare sport non appena ti alzi (oppure nel corso della giornata, non di sera): il modo migliore per attivarti subito e per dare al tuo organismo il tempo di metabolizzare gli effetti dell’attività sportiva (ovviamente senza esagerare).

Evita di stuzzicare i tuoi sensi di notte

Il segreto per svegliarti la mattina senza fatica, è la qualità del tuo sonno notturno: questo vuol dire che dovrai accumulare una percentuale di sonno REM adeguata (in genere, si tratta di 2 ore ogni 5-6 ore). Una missione impossibile se dormirai con le luci accese, con orologi ticchettanti e con i rumori del traffico a tormentarti. Hai mai pensato di provare una maschera per gli occhi, ed un bel paio di tappi in cera per le orecchie? Potresti rimanere sorpreso dalla loro efficacia.

(Visited 459 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi