Hai poca memoria? Le tecniche per ricordare ogni cosa

Hai poca memoria e dimentichi quasi subito qualcosa che hai letto, che hai fatto, che hai studiato o che semplicemente ti hanno detto? Indubbiamente hai un problema che necessita di essere affrontato immediatamente, ma senza ricorrere a farmaci o ad altre sostanze potenzialmente molto pericolose per la tua salute. Devi sapere, infatti, che il cervello è come un muscolo ed esistono molti modi per allenarlo, per sviluppare nuove sinapsi e per migliorare dunque la conservazione di un ricordo. Come fare per avere una memoria di ferro? Ecco le tecniche che ti permetteranno di ricordare ogni cosa.

Affidati ai tuoi occhi

La memoria visiva è in assoluto una delle più potenti e solide, che ci permette di ricordare tantissime cose semplicemente associandole con le immagini stipate nella nostra mente. E dato che oltre l’83% delle cose che ricordiamo è frutto di questa memoria visiva, perché non sfruttarla per migliorare la tua vita? Ecco come fare: appena ti dicono qualcosa di importante che devi ricordarti, scrivilo e rileggilo un paio di volte. Meglio ancora se lo fai creando un documento in Word, all’interno del quale mettere delle fotografie che possano aiutarti a collegare i concetti alle immagini. In questo modo potenzierai enormemente il ricordo di ciò che hai appena scritto e successivamente letto.

La memoria dei luoghi o mnemolocalizzazione

La mnemolocalizzazione è una tecnica eccezionale per ricordare ogni cosa, anche se il suo nome per primo potrebbe mandare in crisi persino uno con una memoria d’acciaio :). Poco male perché questa strategia, nota anche come memoria dei luoghi (o tecnica dei loci), ti permetterà di creare nella tua mente un ambiente virtuale pieno di posti dove conservare i ricordi, ai quali potrai accedere facilmente aprendo un’anta di un armadio o un cassetto. Molte persone solitamente costruiscono questo archivio pensando ad un ambiente a loro familiare, come la casa. Altri, invece, preferiscono costruirlo da zero e ottimizzarlo per la conservazione dei ricordi (ad esempio una biblioteca, o un museo con le teche). Una volta che avrai scelto dove conservare il ricordo, quando farai un giro dei cassetti ti salterà alla memoria più facilmente, proprio come quel calzino che pensavi fosse stato inghiottito dalla lavatrice.

Impara a organizzare la tua vita

Se vivi in modo caotico, non curandoti di rimettere a posto ciò che ti circonda, oppure non programmando la tua giornata, allora è molto probabile che tu abbia anche un problema di memoria. Il motivo è che la memoria è essa stessa una forma mentis: insegnare al tuo cervello a tenere le cose in ordine, significherà anche migliorare la sua capacità di immagazzinare i ricordi e di riproporli al momento giusto. Il motivo è dovuto al fatto che, in questo modo, favorirai la concentrazione eliminando elementi che potrebbero distrarti e allenando il cervello a ragionare – per quanto possibile – in modo schematico.

La tecnica dell’elefante

Sai perché si dice che gli elefanti hanno una memoria di ferro? Perché il loro cervello tende a schematizzare tutte cose. E lo stesso puoi fare tu, soprattutto quando leggi o studi qualcosa di impegnativo. In altre parole, devi immaginare una vera e propria griglia di fronte ai tuoi occhi, dal cui nucleo centrale si diffondono sezioni geometriche: una sorta di porta-ricordi, che potrai utilizzare per mettere al centro ciò che stai facendo, e man mano spostare le cose più importanti intorno alla casella centrale, così da poterle ricordare più facilmente.

La tecnica del ripasso notturno

Lo sapevi che il cervello elabora i ricordi e li fissa nella memoria di notte, quando dormi? E allora perché non provi a dargli una mano, ripetendo come un mantra mentale le cose che ti serve ricordare? In questo modo farai una sorta di ripasso notturno, e permetterai alla tua mente di elaborare meglio qualsiasi ricordo, migliorando sensibilmente la tua situazione “se soffri di poca memoria”.

(Visited 1.882 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi