Tecniche di respirazione per liberarti da stress e ansia

Sei stressato ed ansioso ? E’ naturale ed inevitabile in questi tempi frenetici e moderni, in cui siamo continuamente soggetti ed impegnati a rispondere ad orari, doveri professionali ed impegni familiari. Ma, cos’è lo stress?

Uno dei più grandi studiosi e ricercatori in materia, Hans Selye, è il cultore per eccellenza che definisce lo stress come “condizione aspecifica in cui si trova l’organismo quando deve adattarsi alle esigenze imposte dall’ambiente circostante”, il modo in cui ognuno di noi reagisce di fronte a problematiche o difficoltà della vita. Lo stress non è solo legato ad uno status psico-fisico negativo ma, diventa positivo quando stimola il soggetto a tenere allenata la capacità di adattamento e di versatilità, permettendo di affrontare prove e di raggiungere obiettivi sfidanti. Ma nella maggior parte dei casi, la reazione del soggetto ad una situazione di stress agisce sulla capacità di concentrazione e sulla motivazione personale e professionale: è il caso dello stress negativo.

Una spiacevole situazione e stato psico-fisico che, protratta nel tempo, può esaurire progressivamente, le risorse e le energie vitali conducendo, in casi gravi, a vere e proprie patologie oltre a stati depressivi. In questa guida trattiamo i rimedi naturali per liberarci dallo stress quotidiano attraverso la respirazione e l’ascolto della musica. Le tecniche di respirazione profonda, lo yoga ed il rilassamento muscolare sono un valido ausilio per liberare la mente ed il corpo dallo stress mentale e psicologico, oltre che dagli stati d’ansia.

Stress ed ansia: cause e sintomi

Le cause dello stress e dell’ansia possono essere varie ed essere provocate dall’interazione dei fattori personali e da specifiche contingenze legate a ritmi di vita frenetici e accelerati, a situazioni familiari come il divorzio, separazione e perdita di una persona cara, perdita del posto di lavoro, un incidente, la perdita del posto di lavoro, i problemi finanziari, i problemi di salute grave. Quando siamo stressati ed ansiosi, l’organismo umano percepisce questa situazione come una minaccia da cui vogliamo sottrarci, sfuggire e non affrontare; in questo stato, i sintomi possono essere il battito cardiaco accelerato, l’aumento della pressione sanguigna, l’acidità di stomaco, il cambiamento nel ritmo del respiro, muscoli tesi, calo della libido di natura sessuale, accelerazione del battito cardiaco. A livello psicologico, i sintomi connessi allo stato di ansia e di stanchezza sono connessi all’irritabilità, al pessimismo, alla non volontà di affrontare i problemi e gli obiettivi sfidanti, agli stati di depressione.

Rimedi contro l’ansia e lo stress: tecniche di respirazione

Secondo la National Center for Complementary and Alternative Medicine che ha condotto numerosi studi in merito: se si seguono semplici accorgimenti è possibile rilassarsi aiutando a normalizzare il respiro che, spesso è concitato e, a volte, addirittura viene a mancare.

Queste piccole tecniche ti consentono di diminuire la pressione sanguigna, utilizzare meno ossigeno venendo a migliorare gradualmente la propria condizione fisica e mentale: gli esercizi della respirazione profonda riducono la tensione ed alleviano lo stress, grazie alla presenza di ossigeno con un minore dispendio di energia.

Se il respirare velocemente stimola il sistema nervoso simpatico, il respiro regolare stimola il sistema parasimpatico, che ci aiuta a calmarci ed a rilassare i nervi e lo stato di aggressività. Durante una passeggiata a passo normale, è bene svolgere esercizi di respirazione profonda, inspirando ed espirando lentamente, accompagnando le braccia verso l’alto e, con movimento rotatorio verso il basso consentendo di schiarire i pensieri, di liberare la mente ed aiutando l’endorfina.

Se svolgi un lavoro d’ufficio dove utilizzi per molte ore il computer, deve concederti delle piccole pause ogni trenta minuti, eseguire piccoli esercizi di stretching e di movimento delle articolazioni e del collo, con tecniche di ispirazione ed espirazione profonde, in modo tale che l’ossigeno raggiunga i polmoni e favorisca un recupero del respiro che, spesso, è concitato per l’eccessivo disbrigo di pratiche e di compiti da espletare. Sul posto di lavoro, durante questi piccoli esercizi di respirazione, puoi chiudere gli occhi per concentrarti meglio e per tenere libera la mente, riposando il sistema nervoso.

Quando sei a casa o nel tempo libero, applicati regolarmente svolgendo le tecniche di meditazione e di profonda respirazione mutuate dal filosofico e spirituale mondo buddista: la meditazione Vipassana che ti consente di vedere la realtà delle cose: è una secolare tecnica indiana, riscoperta da Buddha, la quale conduce alla piena consapevolezza che i pensieri e le sensazioni del corpo sono una falsa identità creata dagli uomini.

Mettiti comodo, chiudi gli occhi e focalizza l’attenzione sul respiro senza alterarne il ritmo naturale: esso deve essere profondo come un’onda che penetra e a lascia il corpo. Rilassati e continua a respirare per 30 minuti, tempo sufficiente perché la mente si liberi da ogni tensione quotidiana, continua a ripetere “sono calmo e libero dallo stress” con gli occhi chiusi fino a sentire le sensazioni di leggerezza. Ecco il punto di massimo relax!

(Visited 318 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi